Carnivori

Esistono 260 tipi di mammiferi nel gruppo chiamato Carnivora. Gli animali carnivori sono anche detti carnivorans. La parola significa mangiatori di carne. I carnivori possono essere piccoli come la donnola, che pesa soltanto 25 grammi ed è lunga 11 centimetri. Il più grande carnivoro è l’ elefante marino del Sud che può pesare fino a 5000 chilogrammi e raggiungere una lunghezza di 6,85 metri, mentre il più grande Carnivoro che vive sulla terraferma è l’orso polare.

Quasi tutti i carnivori si nutrono principalmente di carne. Alcuni possono mangiare soltanto carne perché non possono digerire le piante. Tra questi troviamo i gatti, le foche e le donnole. Altri, secondo dove vivono, possono mangiare le piante e la carne, come i procioni e gli orsi. Il panda gigante è principalmente erbivoro ma può anche nutrirsi di pesce, uova e insetti. L’orso polare che vive nelle fredde nevi artiche si nutre esclusivamente di carne.

Carnivorans ha occhi affrontare in avanti per aiutarli a cercare
I carnivori hanno occhi in posizione frontale in modo da essere facilitati nella caccia

I carnivori hanno denti taglienti e usano entrambi gli occhi per valutare le distanze, in modo da poter essere effettivi durante la caccia. La maggior parte di essi cacciano in branco e sono animali sociali. Queste abitudini fanno si che essi siano in grado di attaccare prede più grandi di loro. I carnivori sono principalmente creature terrestri, sebbene alcune specie (come i procioni) vivano sugli alberi. Questi animali sono dotati di forti artigli molto taglienti e le zampe hanno almeno 4 dita ognuna. Hanno denti canini ben sviluppati, denti appuntiti e molto taglienti. L’ultimo premolare della mascella superiore ed il primo molare della mascella inferiore sono utilizzati per tagliare la carne e le ossa come delle forbici o tenaglie. Questi denti sono molto sviluppati nei felini, ma mancano quasi del tutto negli orsi.

La maggior parte dei carnivori ha 6 incisivi e 2 canini a forma di cono nella mascella superiore e in quella inferiore, a differenza della lontra di mare che ha soltanto 4 incisivi nella mascella inferiore e l’orso labiato che ha 4 incisivi nella mascella superiore. Il numero dei molari e premolari differisce a seconda della specie. Tutti i loro denti sono ben radicati e vengono sostituiti due volte durante la loro vita – proprio come gli esseri umani. I denti non vengono sostituiti costantemente come nel caso del coccodrillo, né crescono costantemente come quelli di un roditore. I carnivori hanno 4 o 5 dita su ogni zampa. Il primo dito nelle zampe anteriori inoltre è conosciuto come sperone ed è realmente minuscolo nella maggior parte dei carnivori e manca del tutto in certe specie.

Carnivori come i cani, le volpi, le moffette, le donnole, i procioni, gli orsi e i trichechi hanno artigli non retrattili. La maggior parte dei carnivori hanno un manto di colore omogeneo, a differenza ad esempio dei gatti la cui pelliccia è invece maculata. I gatti, le iene e gli zibetti hanno delle pellicce dai colori sgargianti maculate o a strisce a differenza dei cani e delle volpi. Inoltre, essi possono ritrarre gli artigli quando non li devono usare.

La maggior parte dei orsi mangiano sia la carne che le piante
Molti orsi sono carnivori ed erbivori

I trichechi, le foche e i leoni marini sono carnivori a sangue caldo. I loro corpi sono isolati bene con uno strato spesso di grasso e sono coperti di peli per tenerli caldi. Le dita non sono separate ma collegate da una membrana spessa. Ciò forma le alette che consentono loro di nuotare bene. Le zampe posteriori e anteriori agiscono come delle pale, consentendo a questi animali di immergersi  fino a profondità estreme. Per esempio, la foca di Weddell può arrivare fino a 600 metri di profondità e restare sommersa per oltre 1 ora. La parte esterna del loro orecchio è molto piccola o mancante in alcune specie, ma esse sono dotate di baffi ben sviluppati intorno alle narici e sopra le labbra e su altre parti della testa. Questi carnivori hanno la coda molto corta o del tutto assente.

I carnivori hanno il cervello piuttosto grande racchiuso in un cranio pesante. Poiché principalmente si nutrono di carne, hanno un apparato digerente semplice che consente loro di digerire questo alimento. A differenza degli erbivori, che hanno bisogno di un apparato digerente più complesso per le fibre vegetali spesso indigeste. La maggior parte dei carnivori ha i sensi fortemente sviluppati, con la vista e l’udito molto buoni. Tantissime specie hanno inoltre un buon olfatto, come i cani e le volpi. Essi sono anche corridori eccellenti; alcuni sono in grado di percorrere lunghe distanze di corsa, ma in generale questi carnivori sono caratterizzati da scatti veloci e improvvisi. Gli orsi e i procioni possono sembrare lenti ed impacciati ma in realtà sono in grado correre a massima velocità per brevi distanze.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *