I più grandi squali del mondo!

Che cos’è uno squalo?

Lo squalo fa parte della famiglia dei pesci cartilaginei, ovvero il suo scheletro è formato da un tessuto più morbido delle ossa, chiamato “cartilagine”. Questa classe di pesci comprende anche le razze che, insieme agli squali, sono una delle specie più note. Come la maggior parte dei pesci, sono dotati di branchie che usano per aspirare l’acqua.

Lo squalo sviluppa diverse migliaia di denti nel corso della sua vita, che perde e ricambia regolarmente. Alcune specie di squali (ora estinti) sono conosciuti proprio per i loro denti. Un esempio è dato dallo squalo, nonché pesce cartilagineo, più grande del mondo: il Megalodonte.

Quante specie di squali esistono?

Il nome scientifico degli squali è Selachimorpha. Esistono 8 gruppi differenti di squali, chiamati “ordini”.

  • Gli Hexanchiformes hanno sei o sette branchie su ogni fianco, mentre la maggior parte degli squali ne ha soltanto cinque.
  • Gli Squaliformes hanno due pinne dorsali munite di aculei.
  • I Pristiophoriformes sono gli squali sega, da non confondere con i pesci sega. Questi squali usano il loro muso dentato per dilaniare le prede. Tutte le specie di squalo sega sono in pericolo di estinzione.
  • Gli Squatiniformes assomigliano alle razze. Tuttavia, le loro branchie si trovano ai lati della testa, come nel caso degli altri squali. Vengono chiamati anche squali angelo.
  • Heterodontiformes significa “diversi tipi di denti”. Infatti, questi squali hanno una varietà di denti tale da poter frantumare anche il guscio dei crostacei.
  • Gli Orectolobiformes vengono comunemente chiamati “squali tappeto” per via dei segni caratteristici sul corpo. Il più grande pesce del mondo, lo squalo balena, appartiene proprio a questo gruppo.
  • L’ordine dei Carcharhiniformes include oltre 270 specie di squali, i quali possiedono delle palpebre supplementari che proteggono gli occhi.
  • L’ordine dei Lamniformes comprende, tra le varie specie, lo smeriglio, il più grande pesce cartilaginoso del mondo, ovvero il Megalodonte, e il ben noto squalo bianco. Fa parte di questo genere anche lo squalo bocca grande, un pesce inoffensivo e molto raro.

Gli squali sono realmente pericolosi?

In realtà, è l’essere umano a essere più pericoloso per lo squalo che non viceversa. Sapevate che, ogni anno, i cani causano più vittime degli squali? Ecco alcune ragioni per cui gli squali non sono così pericolosi come si potrebbe pensare.

  • La maggior parte degli squali non mangia prede delle dimensioni dell’uomo. Per esempio, la dieta del più grande squalo del mondo, lo squalo balena, è costituita da plancton e da piccoli gamberetti.
  • Anche gli squali che attaccano l’uomo sono meno pericolosi di quanto pensiamo. Per esempio, il grande squalo bianco, sebbene sia il più grande predatore marino del mondo, ha causato soltanto 31 vittime nel Mediterraneo durante gli ultimi 200 anni. In realtà, l’uomo è indigesto allo squalo.
  • In caso di attacco, gli amici della vittima possono aiutarla a fuggire.
  • Esistono dispositivi anti-squalo, come gabbie di sicurezza, reti e repellenti chimici.

Al contrario, gli esseri umani sono molto pericolosi per lo squalo. La pesca dello squalo è un’industria in ascesa e molti governi non monitorano con attenzione quanti squali vengono catturati.

  • La minestra di pinna di squalo è un piatto prelibato per alcuni popoli. I pescatori tagliano le pinne degli squali vivi e poi li gettano di nuovo in mare, dove moriranno per soffocamento o per gli attacchi degli altri predatori.
  • Alcuni credono che la cartilagine dello squalo abbia proprietà curative, sebbene non ci sia alcuna prova a riguardo.

Per questi motivi, in molte zone, il numero degli squali sta diminuendo notevolmente. Stiamo cacciando troppi squali e presto rischieranno di estinguersi.

Qual è il più grande squalo del mondo?

Il più grande squalo del mondo è anche il più grande pesce del mondo: lo squalo balena. A dispetto della sua mole, è inoffensivo, a meno che non siate un plancton minuscolo o un piccolo calamaro. Si nutre soltanto di creature molto piccole, sebbene arrivi a misurare fino a 12 metri di lunghezza e pesi intorno ai 12000 chilogrammi.

Il più grande squalo del mondo che sia mai esistito è il Megalodonte. Era simile al grande squalo bianco, ma tre volte più grande. Lungo circa 18 metri, si cibava principalmente di balene.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *