Echidna dal becco lungo occidentale

L'echidna dal becco lungo occidentale
Echidna dal becco lungo occidentale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’echidna dal becco lungo occidentale è in serio pericolo di estinzione. La sua popolazione è diminuita a causa del disboscamento e della caccia. Sembra incredibile, eppure è così! Questa creatura ricoperta di spine è una rarità in Papua Nuova Guinea. I principali predatori di questo animale sono gli esseri umani. La sua regione d’origine è la Papua Nuova Guinea. Vive nei prati e nelle umide foreste montane ad altitudini tra i 1.300 e i 4.000 metri.

Si nutre di lombrichi. È un grande mammifero che depone le uova. Ha una lunghezza compresa tra i 60 e i 100 centimetri e pesa fino a 16,5 chilogrammi. Non ha la coda. Ha un lungo muso che si protende verso il basso. Il muso raggiunge una lunghezza di circa 20 cm. Ha una lingua biforcuta di cui si serve per catturare la sua preda con maggiore efficacia. Le sue spine sono quasi impossibili da distinguere dalla lunga pelliccia. Possiede una lunga pelliccia nera o marrone scuro e spine nere ai lati.

Di solito possiede 3 artigli sulle zampe anteriori e posteriori che utilizza per scavare. Si muove molto lentamente e si trasforma in una palla di spine quando si sente minacciata. È una creatura solitaria. Può vivere come minimo 31 anni in cattività. Normalmente una femmina depone un solo uovo per volta.

L'echidna dal becco lungo occidentale e l'essere umano
Echidna dal becco lungo occidentale e uomo a confronto

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *