Il canguro rosso – il più grande marsupiale del mondo!

Quanto è grande il canguro rosso?

Il canguro rosso e l'essere umano.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il canguro rosso è il marsupiale più grande al mondo. Un esemplare di medie dimensioni è alto circa 1,5 metri, poco meno di un uomo di altezza media, ma può crescere fino a raggiungere un’altezza di 2 metri. Un maschio adulto può raggiungere gli 85 kg di peso, anche se di solito i canguri pesano circa il 25% in meno.

L’habitat del canguro rosso

Ci sono diverse specie di canguro in Australia. Il canguro rosso è il più grande e vive negli aridi deserti del nord. Quando fa caldo questo animale si mantiene fresco riparandosi all’ombra e riposando di giorno, per tornare di nuovo attivo durante la notte, in particolare all’alba e al tramonto. Per proteggersi dal sole inoltre ansima, come fanno i cani, e si lecca le zampe posteriori.

Come tutti i canguri, il canguro rosso è un erbivoro. Il suo cibo preferito sono le erbe e le piante basse. Il suo corpo è in grado di trattenere bene l’acqua e ciò gli permette di assumerne a sufficienza attraverso gli alimenti di cui si nutre. Per questo motivo  il canguro riesce a sopravvivere per lunghi periodi senza bere, a patto che riesca a procurarsi abbastanza cibo.

Informazioni sul canguro 

Gli scienziati chiamano il canguro rosso Macropus Rufus, che significa ‘grande piede rosso’. Esistono 14 tipi diversi di Macropus, tra i quali i wallabies e i wallaroos, creature molto simili ai canguri. Tutte queste specie appartengono alla famiglia dei
Una coppia i canguri rossi.
Macropodidae, termine che significa ‘piede grande’. Si tratta di creature dai piedi lunghi capaci di muoversi saltellando; tuttavia il loro aspetto è diverso da quello dei canguri. In effetti i primi esploratori olandesi chiamarono un’ isola al largo dell’Australia occidentale ‘tana del ratto’, proprio perché abitata da numerosi macropodi di medie dimensioni, i ‘Quokka’.

La famiglia dei Macropodidae appartiene all’ordine Diprotodontia, letteralmente ‘due denti anteriori’. Quest’ordine include tutti i marsupiali più famosi – canguri, koala, vombati, opossum e molti altri. Il canguro rosso è quindi:

  • Il più grande dei 14 tipi di canguro, tra cui wallaby e Wallaroo,
  • Il più grande delle circa 47  specie di macropodi,
  • Il più grande di tutti i 120 animali dell’ordine dei Diprotodontia,

nonché il più grande marsupiale al mondo. Non è però il più grande mammifero esistente e nemmeno il più grande mammifero terrestre; questo onore va infatti alla balena blu e all’elefante africano.

Il salto del canguro rosso

Il canguro ha un salto stupefacente. Può saltare oltre un recinto alto 3 metri e coprire una distanza di 5 metri con un solo salto. Anche i poeti sono rimasti colpiti da questa meravigliosa abilità: Ogden Nash, ad esempio, ha scritto una delle mie poesie preferite per accompagnare il carnevale degli animali di Camille Sans-Saens :

E’ incredibile come salta il canguro.
Salta perché è commestibile.
Non me lo potrei mai mangiare,
Ma molti australiani lo sanno fare.
Quelli con i libri di cucina e i boomerang,
Se lo gustano in saporite meringhe di canguro.

Ora, non sono certo che esistano le meringhe di canguro, ma sicuramente un salto di 5 metri, compiuto da un animale che ne misura in altezza 1,5, è qualcosa di incredibile.

Il canguro ha speciali tendini elastici nelle sue zampe, che agiscono come delle molle fra un salto e l’altro. Un canguro rosso usa la stessa quantità di energia sia per saltare lentamente, che per farlo velocemente. 

Altre notizie sul canguro

Fortunatamente, queste stupefacenti creature non corrono il rischio di estinguersi. Quando le condizioni sono buone, il loro numero può aumentare molto velocemente. Vivono fino a 14 anni e mamma canguro da’ alla luce un cucciolo ogni 8/9 mesi. Il cucciolo di canguro è chiamato ‘joey’, mentre un gruppo di canguri si chiama ‘orda’. Durante i combattimenti i maschi si tengono in equilibrio sulle zampe posteriori e sulla coda, attaccando con le zampe anteriori e, a volte, sferrando potenti calci con quelle posteriori. In questo video si vede esattamente la mossa appena descritta. La lotta fra canguri somiglia un po’ ad un incontro di boxe ed è per questo che si parla di ‘canguri che fanno boxe’.

canguro rosso

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *